COMUNITA’ ALLOGGIO DISABILI “CA’ EMMANUEL” – CAVARZERE

(Vedi anche C. A. Disabili “Dopo di Noi” Chioggia)

Il logo della comunità alloggio è stato realizzato nel 2009 dagli studenti tramite concorso indetto da Emmanuel s.c.s. in collaborazione con la scuola media statale “A. Cappon” e il Comune di Cavarzere

“CA’ EMMANUEL” 

La comunità è situata nella  zona residenziale di Cavarzere a pochi passi dal centro. E’ un edificio di nuova costruzione, avviato nel 2008, progettato e realizzato dalla cooperativa Emmanuel per realizzare questo specifico servizio. L’edificio e l’organizzazione della comunità sono progettati per garantire a ciascuno un proprio spazio riservato. Al piano terra si trovano gli spazi comuni dove vengono svolte le attività giornaliere (cucina e sala da pranzo, soggiorno, un ampio laboratorio per le attività educative, ufficio, servizi comuni, spogliatoi). All’esterno uno spazioso portico ed un ampio giardino ombreggiato dove svolgere attività di svago e relax. Al piano primo, accessibile anche tramite ascensore, è situata la zona notte con 2 camere da letto singole e 4 doppie, tutte dotate di servizi igienici. Nello stesso piano inoltre è ubicato un bagno assistito, la zona lavanderia ed un’ampia terrazza.


FINALITA’ – DESTINATARI 
La Comunità Alloggio “Ca’ Emmanuel” è una struttura residenziale che accoglie persone disabili adulte, prive di nucleo familiare o per le quali sia impossibilitata la permanenza nel nucleo familiare d’origine temporaneamente o permanentemente e comunque non in grado a condurre una vita autonoma.

La Comunità alloggio, ai sensi della legge regionale 22/02, riconosce quale finalità l’accoglienza e gestione della vita quotidiana, orientata alla tutela della persona, allo sviluppo delle abilità sociali e alla riabilitazione o anche alla realizzazione di esperienze di vita autonoma, di pronta accoglienza e/o accoglienza programmata.

Il servizio ricrea un ambiente di carattere familiare dove ciascuno sente propria la residenza. La Relazione Educativa tra personale e ospiti è instaurata nel rispetto della soggettività delle persone.

La mission del servizio è accogliere, assistere e tutelare, permanentemente o temporaneamente, persone disabili nel loro percorso di vita adulta, in collaborazione con la famiglia di origine e i servizi del territorio. Offrire un ambiente dove la relazione è instaurata nel rispetto della soggettività delle persone, che permetta attivamente di partecipare con autodeterminazione al proprio progetto di vita, al fine di ottenere un elevato livello di realizzazione personale e sociale, promuovendo al contempo nella comunità locale una cultura dell’integrazione.

La struttura può accogliere fino ad un massimo di 10 persone con disabilità, anche in grave situazione di non autosufficienza, di cui 2 posti vengono riservati per le persone che hanno bisogno di accoglienze temporanee (pronta accoglienza o accoglienza programmata)

  • Per pronta accoglienza si intendono quelle situazioni di emergenza-urgenza dovute ad eventi non programmabili, improvvisi, non affrontabili in alcun modo nell’ambito della sfera familiare tali da rendere impossibile l’assistenza del disabile a domicilio ( malattie, ricoveri, decessi, etc…).
  • L’accoglienza programmata è destinata a persone disabili assistite adeguatamente dal nucleo familiare che chiede comunque un periodo di sollievo per un massimo di trenta giorni all’anno (servizio sostegno alla domiciliarità dell’Aulss). Il sollievo familiare consiste nel garantire alla famiglia del disabile tempi adeguati di riposo e di recupero delle energie necessarie per continuare a prendersi cura adeguatamente dello stesso.

Le accoglienze temporanee offrono inoltre l’opportunità alla persona disabile e alla sua famiglia di fare esperienza: di “abituarsi“ ad un graduale distacco che permetta di far maturare già nel “durante noi” quel “dopo di noi” che detto altrimenti, è la vita adulta della persona disabile.

La comunità è destinata a persone con disabilità dai 18 ai 64 anni, in possesso di status di handicap di cui all’art. 3 della L. 104/92, si possono prevedere delle eccezioni per minori che abbiano compiuto almeno 16 anni e che necessitino di un inserimento di supporto al nucleo familiare e di accompagnamento all’età adulta.


EQUIPE 
L’equipe professionale è composta da Educatori Professionali, Operatori Socio Sanitari, Coordinatori.


ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO 

La comunità è aperta tutto l’anno. Sono previste attività educative di autonomia personale e assistenziali. E’ possibile la frequenza del centro diurno.

Il servizio è autorizzato ed accreditato secondo L.R. nr. 22/2002, con certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2015. La verifica dei percorsi educativi dei singoli casi avviene all’interno dell’organizzazione del centro diurno e con periodici incontri con i referenti dell’Unità Operativa Handicap.  Il contesto primario di verifica e definizione delle strategie educative è l’Unità di Valutazione Multidimensionale che si aggiorna periodicamente e dove si incontrano diversi professionisti che ruotano attorno alla persona: U.O.H. dell’AUlss, l’assistente sociale del comune di residenza, il medico di medicina generale, eventuali specialisti, gli educatori del servizio stesso.


MODALITA’ DI ACCESSO 
Per accedere al servizio occorre rivolgersi all’l’Unità Handicap del proprio distretto socio-sanitario di residenza. La richiesta di accoglienza può essere espressa dalla persona disabile o, nel suo interesse dai familiari o da chi ne ha la rappresentanza legale o dai Servizi territoriali nel caso di assenza dei familiari o per necessità di tutela.

La richiesta va formulata compilando l’apposito modulo indirizzato al Direttore di Distretto Socio Sanitario territorialmente competente.  Il modulo è reperibile presso il Distretto. La Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (UVMD) che costituisce la modalità di accesso al sistema integrato dei servizi socio-sanitari ed assistenziali, valuta la richiesta e definisce il progetto educativo, riabilitativo ed assistenziale più adeguato al bisogno del disabile.


CONTATTI
Tel. 0426 311630; modulo di contatto

Leggi la CARTA DEI SERVIZI

Visualizza le Mappe stradali