GRUPPO APPARTAMENTO – Cavarzere

LA STRUTTURA 

La struttura è una casa di comune abitazione con la possibilità di accogliere cinque persone, garantendo loro il rispetto della privacy e del proprio spazio vitale, una vita diurna autonoma e alternativa alla struttura residenziale.

 


FINALITA’-DESTINATARI

È un servizio che accoglie persone adulte con disabilità riconosciuta e buon livello di autosufficienza, prive di nucleo familiare o per le quali la permanenza nel nucleo familiare sia temporaneamente o permanentemente impossibilitata.Tale tipo di servizio prevede la scelta, fatta in autonomia, da un gruppo ristretto di persone che decidono di vivere assieme in una normale struttura abitativa e per fare ciò si avvalgono delle risorse messe a disposizione da Ente Pubblici o Privati. Il servizio è finalizzato allo sviluppo delle abilità residue e alle esperienze di vita autonome dalla famiglia di origine (ove presente).

 


ORGANIZZAZIONE ED EQUIPE

La gestione della casa avviene in maniera autonoma e supervisionata da un educatore e operatori socio sanitari in eventuale sinergia con le attività del centro diurno. Il ruolo dell’operatore è limitato alla funzione di supervisione e orientamento della gestione della vita quotidiana, fondamentale soprattutto per quanto riguarda l’aspetto progettuale a monte dell’esperienza stessa, e per gli interventi mirati al superamento di difficoltà gestionali o inerenti i rapporti fra gli ospiti.

La verifica dei percorsi educativi dei singoli casi avviene all’interno dell’organizzazione del centro diurno e con periodici incontri con i referenti dell’U.O.H.  Il contesto primario di verifica e definizione delle strategie educative è l’Unità di Valutazione Multidimensionale che si aggiorna periodicamente e dove si incontrano diversi professionisti che ruotano attorno alla persona: U.O.H. dell’Ulss, l’assistente sociale del comune di residenza, il medico di medicina generale, eventuali specialisti, gli educatori del servizio stesso.


MODALITA’ DI ACCESSO AL SERVIZIO

La richiesta va inoltrata presso i servizi sociali del comune di Cavarzere (riferendosi all’assistente sociale) oppure rivolgendosi all’ Unità Handicap del proprio distretto socio-sanitario di residenza. La richiesta di accoglienza può essere espressa dalla persona disabile o, nel suo interesse dai familiari o da chi ne ha la rappresentanza legale o dai Servizi territoriali nel caso di assenza dei familiari o per necessità di tutela.